Lievito e pane

Lievito e pane

Nel corso della storia, il lievito per panificazione, Saccharomyces cerevisiae, si è imposto in tutto il mondo come il metodo migliore per far crescere gli impasti.
Fresco, secco o liquido, la sua forma varia in base al paese, alla tradizione e all’ambiente. Una volta disidratato, il lievito può resistere in condizioni climatiche talvolta difficili; spesso viene commercializzato in questa forma in Africa, Asia e nel Medio Oriente. Viene frequentemente usato fresco nei paesi con una catena del freddo ben controllata.
A scaglie, liquido o congelato, il lievito si è sempre adattato ai processi industriali.

 

Tutti i colori del lievito

Liquido, pressato, disidratato… ogni forma ha una propria specificità. Ecco le varie forme del lievito.

Le varie forme del lievito:

  • Il lievito liquido è stato soprattutto venduto in questa forma fino al 1825. L’attuale ritorno a questa forma risponde alla domanda dei panifici industriali e artigianali.
  • Il lievito pressato è la forma più popolare nei paesi industrializzati per motivi economici e pratici. È disponibile in blocchi compatti. In Francia è di colore bianco e friabile, mentre in altri paesi può assumere un colore più scuro e avere una maggiore consistenza.
  • Il lievito in scaglie è costituito da particelle fini e viene utilizzato frequentemente dagli industriali per automatizzare il dosaggio.
  • Il lievito secco attivo si presenta sotto forma di granuli. Garantisce una buona stabilità a temperatura ambiente, apprezzata in luoghi con condizioni climatiche sfavorevoli (alta temperatura ed elevato tasso di umidità).
  • Il lievito secco istantaneo non necessita di reidratazione prima di essere incorporato alla farina. Le particelle sottili del lievito istantaneo sono confezionate sotto vuoto o in atmosfera protettiva.
  • Il Lievito secco congelato con umidità intermedia è disponibile sotto forma di polvere. È utilizzato in applicazioni come per esempio i prodotti crudi surgelati. Le sue eccezionali qualità di conservazione consentono lunghi stoccaggi, rendendolo la soluzione ideale per l’esportazione.

 

Il lievito: un ingrediente essenziale nella panificazione

Prodotto con farina, acqua e sale, oggi il pane è consumato in ogni parte del mondo. Per ottenere un pane leggero, ben lievitato e morbido, il lievito è un ingrediente essenziale. Scoprite perché!
Il lievito viene utilizzato nel processo di panificazione e permette di far fermentare gli zuccheri presenti nella farina, oltre a donare volume al pane. Nella sua forma “inattiva”, può contribuire a ridurre l’acidità o il sapore amaro, a migliorare gli aromi e a ottenere una crosta dorata.

Per andare oltre