Che cos’è il lievito?

Che cos’è il lievito?

La risposta è semplice: il lievito è un nucleo cellulare contenente il DNA in forma di cromosomi, diversamente dai batteri. Il lievito è un organismo vivente. Le cellule del lievito, come quelle del corpo umano, sono vive e naturali.

 

Piccolo ma potente

La cellula del lievito è visibile solo al microscopio. Zoom sull’infinitamente piccolo.
Il lievito è una cellula microscopica dalla forma ovale e non è visibile ad occhio nudo. È scientificamente chiamata “microrganismo“.
La sua dimensione non supera i 6 – 8 millesimi di millimetro.
Si trova comunemente in forma di blocco di lievito. Un cubetto di 1 cm pesa circa 1 g e contiene oltre 10 miliardi di cellule di lievito vive.

 

 

Naturale e chimico?

Esistono due tipi di lievito: naturale e chimico. Non sono la stessa cosa. Spiegazioni.
Esistono i lieviti tipo naturale e chimico. Il lievito chimico è costituito da bicarbonato di soda, tartrato idrogeno di potassio e amido di mais e non consente la fermentazione.
Il lievito naturale è costituito da elementi viventi ed è utilizzato nella panificazione, vinificazione, produzione di birra e anche nella preparazione di vaccini.

 

 

Che meraviglia questo lievito

Il nome “lievito” deriva dal fatto che questi organismi permettono alla pasta di pane di “gonfiarsi”. Come funziona?
I lieviti generano il processo denominato fermentazione. In questo caso, è una fermentazione alcolica in quanto il glucosio (zucchero) viene trasformato in anidride carbonica e alcol. L’anidride carbonica rilasciata genera l’effervescenza della birra e rende il pane più leggero, più soffice e quindi meno compatto.